Barcellona in quattro giorni
Favoritos

Nei quattro giorni che trascorrete a Barcellona avrete tempo per fare molte cose, ma se volete davvero conoscere il maggior numero di luoghi e immergervi non solo nella città turistica ma anche nella Barcellona più autentica, dovete seguire l’itinerario che abbiamo preparato per voi, seguire le nostre linee guida, indicazioni e suggerimenti.

Non c’è bisogno che seguiate letteralmente il programma che vi suggeriamo, sarete voi, in base ai vostri interessi, a scegliere a quali luoghi dedicare più tempo. Comunque crediamo di poter esservi molto utili con il nostro programma, sia nel caso seguirete l’itinerario senza variazioni e sia se sceglierete di apportare qualche cambiamento.

Giorno 1: Città Vecchia (Ciutat Vella), la Barcellona più antica

In mattinata

La Rambla di Barcellona
Per partire col piede giusto, iniziare il percorso da Plaça de Catalunya (fermata Catalunya delle linee 1 e 3 della metro, e vari autobus), dove potrete passare dal punto di informazioni turistiche per ottenere mappe e depliants informativi circa gli eventi e le attrattive della città.

Proseguendo poi a scendere vi troverete sulla famosa Rambla di Barcellona, quando giungerete nella parte centrale della Rambla, immettetevi nel carrer de la Portaferrissa e prendete poi il carrer Petritxol, dove vi suggeriamo di fare una “sosta tecnica” per gustare una buonissima cioccolata calda o un caffè con latte, insieme a uno dei tanti dolci tipici che vi sarà possibile scegliere (melindros, ensaimadas, croissants, churros…), in una delle due storiche granges – cioccolaterie (La Pallaresa e Dulcinea).

Al termine continuate a percorrere il carrer Petritxol fino alla Plaça del Pi, dove ogni 1° e 3° fine settimana del mese si organizza una fiera gastronomica di prodotti locali, luogo ideale per comprare alcuni regali (vino, formaggio, cioccolato, torrone, dolci, miele, noci, ecc) e dove potrete ammirare la sua imponente chiesa, la Basilica di Santa Maria del Pi, e soprattutto il suo grande rosone, il più grande in Catalogna. Arrivati a questo punto vi suggeriamo di dare una sbirciatina alle strade della zona centrale del Barri Gòtic (quartiere gotico), approfittandone per visitare alcuni dei luoghi più importanti del quartiere, fermandovi anche nei suoi numerosi storici negozi.

chiostro della Cattedrale di Barcellona

Il carrer de la Palla vi porterà fino alla Cattedrale di Barcellona, vi consigliamo di entrare a visitarla (gratis dalle 13.00h alle 17.00h). Non esitate ad entrare nel cortile della Casa de l’Ardiaca (gratuito). La piccola porta di entrata vi condurrà al piccolo cortile dove al centro si trova una fontana, ma ciò che più vi sorprenderà sarà la grande palma che si eleva per vari metri. Vi incoraggiamo a salire fino al primo piano da dove potrete godere di una bella prospettiva dell’area. Prendete poi il carrer del Bisbe ed entrate nel chiostro della Cattedrale (gratis fino alle ore 14.00 e a partire dalle ore 17.00), dove la presenza delle 13 oche attirerà la vostra attenzione.


Poi avviatevi verso la bucolica plaça de Sant Felip Neri, con la sua fontana e la sua chiesa, sulla parete della chiesa ci sono ancora e le tragiche tracce di un doloroso passato, lontano dal trambusto tipico della zona, questo è certamente un’incantevole rifugio dove poter riposare e trovare un po’ di tranquillità (a meno che la vostra visita non coincida con quella di qualche gruppo di turisti).

percorso guidato quartiere gotico

Visita guidata al Quartiere Gotico

Per fare il tour in italiano

Contattaci

Proseguite poi l’itinerario fino a Plaça de Sant Jaume dove si trovano due dei più importanti edifici istituzionali della città, il Municipio di Barcellona e il Palau de la Generalitat de Catalunya. Il carrer de la Llibreteria vi condurrà fino alla Plaça del Rei, dove si trovano diversi edifici storici che compongono il MUHBA (Museo della Storia di Barcellona).

Un gelato o un succo di frutta?

Se non siete sentite sazi dopo la visita alla cioccolateria, potrete prendere un gelato o un succo di frutta ai piedi della scala di Plaça del Rei, ciò si servirà per riposare un po’, mentre ammirerete la maestosità della piazza e delle sue meraviglie architettoniche.

Tornati poi in Plaça de Sant Jaume, prendendo la stretta via carrer del Paradís, vi troverete nel patio del Centre Excursionista de Catalunya e, scendendo le scale, vi sorprenderà l’immagine di tre enormi colonne romane del tempio di Augusto (gratis).

Pranzo

bar La Boqueria
Opzione 1
Prendere il carrer de La Boqueria che vi porterà nuovamente sulla Rambla, a questo punto attraversate La Rambla e incontrerete il famoso mercato della Boqueria. In pochi posti è possibile mangiare cibo tanto buono e fresco come in questo mercato situato in un luogo così tanto affascinante. Vi raccomandiamo specialmente Bar Pinotxo, il El Quim de la Boqueria o Kiosko Universal, dove potrete mangiare seduti sugli sgabelli al bancone del bar. Un’altra eccellente opzione per pranzare è il ristorante Casa Guinart.

Opzione 2
Se i locali che vi abbiamo proposto nella prima opzione sono pieni, addentratevi nel quartiere del Raval, giungendo fino alla sua Rambla, la Rambla del Raval, dove potrete pranzare comodamente in uno dei suoi ristoranti e bar con tavoli all’aperto (BarRaval, Suculent, La Paciencia, Cafè de les Delícies), o nei ristoranti del carrer de Sant Rafael (La Cucchiarella o Casa Leopoldo).

Nel pomeriggio

Rambla de Mar
Continuate lungo La Rambla e fermatevi ad ammirare i luoghi che attirano la vostra attenzione, come ad esempio Plaça Reial (con lampioni di Antoni Gaudí), le bancarelle disposte nella parte finale (sabato e domenica) o le suggestive statue umane degli artisti di strada che, se darete loro qualche moneta, saranno ben lieti di fare una foto con voi.

Bosc de les Fades

Vi incoraggiamo a ordinare qualcosa, o per lo meno ad entrare, al Bosc de les Fades (Passatge de la Banca, 5) poiché è un locale decorato con fantasia e per questo suggestivo e attraente.

Se lo si desidera, è possibile salire fino in cima al Monumento a Cristoforo Colombo, che offre un belvedere sulla costa e sulla Rambla del Mar, e se è ancora presto, potreste anche andare al centro commerciale Maremagnum che si trova proprio vicino al mare.

In serata

tavoli all'aperto Barceloneta
Per la cena vi consigliamo una passeggiata lungo Port Vell (nel Lungomare di Barcellona), fino al quartiere della Barceloneta, famoso per essere il quartiere dove vivevano i pescatori di Barcellona, nei suoi angoli si ha ancora la sensazione di vivere l’ambiente dei marinai. Passeggiate lungo le strade e andate alla ricerca di un buon locale dove cenare, troverete molti ristoranti, alcuni di questi specializzati in frutti di mare.

È stata una giornata molto movimentata e impegnativa, ma se avete voglia di un drink, recatevi alla vicina platja del Somorrostro, qui troverete molti locali con musica (Shôko, Opium Mar, Ice Barcelona…).

Scheda per il 1° giorno

Condizioni meteo: sarebbe molto meglio fare questo itinerario con il sole, ma in caso sia uno di quei dei quattro giorni in cui c’è pioggia o nuvole a Barcellona, è consigliabile fare questo percorso in uno dei tre giorni restanti.
Giorno della settimana: indifferente.

Giorno 2: un po’ di Gaudí e passeggiata per Montjuïc

In mattinata

Modernismo Catalano
Così come nel primo giorno, l’itinerario comincia da Plaça de Catalunya, ma questa volta il percorso sarà a salire e non a scendere, più precisamente dovete percorrete il Passeig de Gràcia, una delle vie più importanti di Barcellona e detiene il titolo di via più glamour.

Ci saranno molti edifici che attireranno la vostra attenzione, specialmente le facciate degli edifici modernisti più suggestivi, Cases Rocamora, Casa Lleó i Morera e Casa Amatller (è possibile visitare questa ultima).

Visita La Pedrera

Visita La Pedrera – Casa Milà

Aquista

Barcelona Turisme

Proseguendo il vostro cammino arriverete a Casa Battlò, la cui visita è a dir poco essenziale, lo stesso vale per la vicina Casa Milà, ambedue opere del grande architetto modernista Antoni Gaudí. Dopo aver visitato queste due meravigliose opere moderniste, tocca cercare un posto dove pranzare.

Dove pranzare?

bravas Sol Soler
Opzione 1
Risalite il Passeig de Gràcia fino alla Avinguda Diagonal, approfittandone per passare davanti ad un altro meraviglioso edificio modernista, la Casa Comalat opera di Salvador Valeri i Pupurull, per poi entrare nel quartiere di la Vila de Gràcia, qui troverete molti bar e ristoranti dove mangiare (carrer Verdi, plaça del Sol, plaça de la Vila de Gràcia, etc).

Opzione 2
La vicina Rambla de Catalunya dispone di vari locali all’aperto dove si può pranzare. Ci sono moltissimi bar e ristoranti, avrete la possibilità di scegliere dove mangiare anche in base al vostro budget.

Nel pomeriggio

Mirador de l'Alcalde
Il programma per il primo pomeriggio è quello di trascorrerlo sul parco di Montjuïc. Per raggiungerlo potete prendere la metro e scendere alla fermata Paral·lel (linea 2 e 3) e poi proseguire con la Funicolare di Montjuïc, o se avete a disposizione più tempo, recatevi alla platja de Sant Sebastià (fermata Barceloneta della linea 4) per prendere la teleferica del porto (Aeri del Port) che vi porterà fino a Montjuïc.

Luoghi della montagna del Montjuïc da visitare (in ordine)

  • 1Jardins de Miramar
  • 2Jardins de Mossèn Costa i Llobera
  • 3Mirador del Alcalde
  • 4Camí del Mar
  • 5Caseta del Migdia (per mangiare o bere qualcosa)
  • 6Mirador del Migdia
  • 7Castello di Montjuïc

La scelta più consigliata per questo percorso è quella di arrivare a Montjuïc con l’Aeri del Port, ma se avete intenzione di abbreviare i tempi, la scelta migliore è la funiculare di Montjuïc, con questa opzione salterete i punti 1 e 2 del percorso.

Ciò che rende affascinante la scalata fino al Montjuïc è la possibilità di godere del bellissimi belvedere, passeggiare liberamente in un posto così pieno di verde situato proprio in mezzo alla città, e godere di uno stupendo tramonto dall’alto del castello.

Al crepuscolo entra in funzione la Fontana Magica di Montjuïc (informatevi circa i giorni e gli orari degli spettacoli), vi poterà lì il bus 105 la cui fermata è situata a pochi metri dal castello.

Dove cenare?

pintxos carrer Blai
Opzione 1
Mentre si svolge lo spettacolo potrete mangiare un panino seduti in una delle panche della zona mentre godrete lo spettacolo. Nella vicina via carrer Lleida e nei dintorni vi sono diversi bar dove acquistare panini.

Opzione 2
Se si viaggia in un periodo dell’anno in cui fa buio presto e quindi lo spettacolo della fontana si svolge prima, vorrete sicuramente cenare dopo lo spettacolo. In questo caso percorrete il Carrer Blai (circa 15 o 20 minuti a piedi), e cenare in uno dei numerosi bar e ristoranti. Vi consigliamo i bar che vendono pinchos, buonissimi stucchini anche economici (Blai 9, Blai Tonight, Blai Tonight 2 e La Tasqueta de Blai).

Opzione 3
Se il tramonto coincide con un’ora abbastanza tarda, potrete fare un picnic sulla cima di Montjuïc o in uno qualisasi dei Belvedere che avete visitato in precedenza. Potrete comprare un panino o qualcosaltro in qualche bar prima di salire al Montjuïc.

Dopo cena vi suggeriamo di andare fino alla Rambla del Raval per un drink in uno dei tanti locali oppure recatevi direttamente ai mitici bar London Bar (carrer Nou de la Rambla, 34) o Bar Marsella (carrer Sant Pau, 65).

Scheda per il 2° giorno

Condizioni meteo: ci dev’essere bel tempo durante la seconda metà della giornata, per godere di una bella passeggiata intorno alla montagna di Montjuïc, anche se non è auspicabile troppo caldo.
Giorno della settimana: indifferente.

Giorno 3: spiaggia, paella e Sant Pere, Santa Caterina i la Ribera-Born

In mattina (opzione estiva)

spiagge Barcellona
Dopo i primi due giorni trascorsi in lunghe passeggiate e lunghe giornate visitando musei, edifici storici e luoghi di interesse turistico e culturale della città, il terzo giorno sarà molto più tranquillo, che vi aiuterà a rilassarvi, continuando ancora a godere il fascino della nostra città.

Di buona mattina potrete andare alle spiaggie Nova Icària, Bogatell o spiaggia Mar Bella (quest’ultima include uno spazio per praticare il nudismo). Per arrivare con la metropolitana, a seconda in quale spiaggia vorrete andare, sceglierete una delle seguenti fermate: Ciutadella / Vila Olimpica, Bogatell, Llacuna, Poblenou o Selva de Mar, per poi camminare per circa 10 o 15 minuti. Un’altra opzione è quella di arrivare in autobus, per fare questo avrete a disposizione diverse opzioni (26, 41 o H16, ecc). Durante il tempo che trascorrerete in spiaggia avrete la possibilità di ordinare qualcosa in uno dei chiringuitos (dei chioschi sulla spiaggia molto caratteristici), più vicini (El Chiringuito de la Mar Bella, Chiringuito Relevant, Vai Moana o Inercia Xiringuito Beach), dove vi sarà possibile rinfrescarvi con una bibita e, se lo desiderate, proteggervi dal sole caldo.

A pranzo

Dopo aver goduto un po ‘di divertimento al sole e con una bella nuotata in mare, giungerà il momento di pranzare, vi suggeriamo due opzioni

Rambla del Poblenou
In questo affascinante lungomare, in una bellissima atmosfera, troverete diversi ristoranti (La Tertulia, Can Toni, Can Recasens o Els Pescadors, quest’ultimo situato nella vicina plaça de Prim) che vi offriranno la possibilità di gustare diverse specialità locali.

A due passi dalla spiaggia
Sul lungomare Bogatell e nei dintori si trovano alcuni ristoranti (Restaurante Mango, L’Escamarlà, Xiringuito Escribà, etc.) dove pranzare quasi a due passi dalla spiaggia. Ideali per gustare piatti di pesce, paella e varie specialità della cucina marittima. Vi suggeriamo di prenotare il ristorante prima di recarvi in spiaggia (o mentre vi trovate in spiaggia), altrimenti vi ritroverete a dover aspettare un bel po’ prima di poter pranzare.

Nel pomeriggio

Parc de la Ciutadella
Dopo aver pranzato vi suggeriamo una passeggiata lungo l’ombreggiata Rambla del Poblenou, in estate e soprattutto in certi momenti della giornata,vi è una bellissima atmosfera, è un posto molto più tranquillo e più gradevole della Rambla di Barcellona.

Orzata o Gelato?

Per rinfrescarvi niente di meglio che ordinare un’orzata o un leche merengada (tipiche bevande estive), nei tavolini all’aperto dello storico locale Tío Ché, hanno anche gelati ma se ne desiderate uno vi suggeriamo di visitare la gelateria siciliana Cosi Duci (c/ de Pujades, 218).

Dopo aver girato per un po’ la Rambla del Poblenou, dirigetevi al Parc de la Ciutadella, a piedi (circa 30 minuti) o in metro (fermate Bogatell o Ciutadella / Villa Olímpica). Vi consgliamo di visitare tutto il parco, sedetevi sul prato, al sole o all’ombra, godendo la bellezza di un ambiente verde in mezzo alla città.

biglietti Las Golondrinas

Biglietti Las Golondrinas

Acquista

Giro in nave

Barcelona Turisme

Dopo aver visitato il parco, dirigetevi al quartiere di Sant Pere, Santa Caterina i la Ribera-Born, l’altro quaertiere di Ciutat Vella (città vecchia) che non avete ancora visitato, passeggerete per le sue strade ricche di storia, palazzi, musei e luoghi di grande bellezza. A seconda dei vostri interessi, vi dedicherete alla visita dei siti che più vi attraggono.

Museo Picasso

Museo Picasso Barcellona
Per entrare al Museo Picasso spesso si formano lunghe code, soprattutto durante i mesi più affollati di turisti (giugno, luglio e agosto e Pasqua). Per questo motivo si consiglia a tutti coloro che sono interessati a visitare il museo, di lasciare presto il Parc del la Ciutadella, ciò vi permetterà di arrivare un po’ prima al museo. Per gli altri luoghi da visitare sarà ugualmente opportuno che vi informiate circa gli orario di apertura e chiusura.

ArticketBCN

ArticketBCN (con accesso prioritario al Museo Picasso)

Acquista

-5% online e senza fare la fila

Barcelona Turisme

Quali luoghi vedere e visitare?

  • Museo Picasso
  • Basilica de Santa Maria del Mar
  • El Born Centre Cultural
  • Museo Europeo d’Arte Moderna
  • Museo del Cioccolato
  • Estació de França (Stazione di Francia)
  • Palau de la Música Catalana
  • Arco del Trionfo

Cenare e trascorrere la serata

Per la cena l’unico problema che incontrerete sarà la scelta tra i tanti bar e ristoranti. La stragrande maggioranza di questi sono ottimi quindi siamo convinti che cenerete bene in ogni caso. Seguendo il vostro intuito, quanta fame avete, e il denaro che siete disposti a spenderem sceglierete il locale dove cenare.

Per trascorrere la serata e la noche, recatevi in una delle discoteche o in uno dei locali nottuni situati vicino la spiaggia del Somorrostro, oppure se volete semplicemente bere qualcosa, andate in qualcuno dei locali del quartiere Ribera-Born.

E se non è estate?

tavoli all'aperto El Born
Se viaggiate in un’altra stagione vi consigliamo di fare il percorso inverso, cioè iniziare in mattinata visitando il quartiere di Sant Pere, Santa Caterina e La Ribera-Born, dedicherete più tempo per visitare i luoghi che noi consideriamo essenziali (Museo Picasso, Palau de la Musica Catalana e la Basilica di Santa Maria del Mar). Approfittate della passeggiata nel quartiere per scegliere il bar o il ristorante dove pranzare ciò che più stuzzica il vostro appetito.

Dopo pranzo continuate a visitare il bellissimo quartiere, dirigetevi poi verso il Parc de la Ciutadella dove, se viaggiate con bambini, potrete approfittarne per visitare il parco zoologico. In serata recatevi alla Rambla del Poblenou, dove potrete cenare meravigliosamente bene in uno dei ristoranti di cui abbiamo parlato in precedenza (ai quali aggingiamo anche Porquets Els). Dopo cena, coloro che vogliono godere della notte, consigliamo di andare in un’altra zona della città, come il Poblenou non è il posto più indicato. Potrete optare per le discoteche sulla platja del Somorrostro o andare in centro, dove ci sono diversi locali notturni.

Scheda per il 3° giorno

Condizioni meteo: essenziale una bella giornata di sole, almeno per la mattina, perché la prima parte della giornata prevede anche il pranzo in riva al mare.
Giorno della settimana: indifferente, ma nei fine settimana la spiaggia è sempre affollatissima.

Giorno 4: Calcio, Gaudí e meravigliose viste al tramonto

In mattinata

Museo Futbol Club Barcelona
La mattina dell’ultimo giorno in città sarà divisa tra due luoghi molto diverso: il Camp Nou, sede del FC Barcellona e la Sagrada Familia, brillante opera dell’architetto Antoni Gaudí.

Potrete effettuare le visite nell’ordine che desiderate. Se iniziate con il Camp Nou per poi visitare la Sagrada Famiglia, dovrete prendere la linea 5 della metropolitana (fermate di Collblanc o Badal per raggiungere la Sagrada Familia o viceversa).

visita Sagrada Familia

Biglietti Sagrada Familia

Acquista

Accesso prioritario e audioguida (opzionale)

Tiqets

visita guidata Sagrada Familia

Visita guidata Sagrada Familia

Acquista

Visita guidata in italiano

Barcelona Turisme

visita Camp Nou Barcelona

Visita Camp Nou e Museo F.C. Barcelona

Acquista

Tiqets

E se non vi piace il calcio?

  • 1Monastero di Pedralbes
  • 2Jardins de Pedralbes
  • 3Parc de Cervantes
  • 4Torre Bellesguard
  • 5Parco del Labirinto di Horta

Al termine del giro raggiungete la Vila de Gràcia (fermata Fontana sulla linea 3 della metro e vi sono vari autobus).

Dove pranzare?

Vi sono vari bar e ristoranti con tavoli all’aperto ideali per i mesi primaverili ed estivi. Passeggiando per la zona trovere molti luoghi dove poter pranzare bene e a buon mercato.

Nel pomeriggio

Salamandra Gaudí Parco Güell
Dopo pranzo fate una passeggiata intorno al quartiere della Vila de Gràcia, antico villaggio fuori Barcellona che, a causa della grande crescita dell’area urbana, è stato lentamente annesso alla città. Mentre salite in direzione di Park Güell, avvicinantevi a Casa Vicens, anch’essa opera dell’architetto Gaudí, la cui facciata colorata è un’autentica meraviglia.

Dopo la passeggiata, in salita, arriverete al Park Guell, dove vi sarà possibile visitare la zona monumetale del parco, una delle opere più fotografate e ammirate di Gaudí. Al termine della visita, recatevi in carrer Larrard per visitare il padiglione Gaudí Experiència, dove potrete vedere un’esposizione interattiva gratuito sulle opere di Antoni Gaudí. La grande attrazione di questo padiglione è il mini-film di 10 minuti in 4 dimensione (a pagamento) che tratta dell’universo del famoso architetto modernista.

Per raggiungere la destinazione successiva, l’incredibile belvedere del Turó de la Rovira, dovrete raggiungere a piedi la vicina plaça Lesseps, dove dovrete prendere l’autobus 24 e scendere alla fermata em>carretera (strada) del Carmel / Mühlberg (per qualsiasi dubbio chiedere al conducente di autobus). Quando scenderete, vedrete un bar-ristorante, Las Delicias, il luogo di ritrovo del quartiere del Carmel, dove fanno delle buonissime patatas bravas. Avete due opzioni, la prima è, sempre se avete fame, mangiare subito lì (è chiuso domenica pomeriggio), mentre l’altra opzione è acquistare dei panini (ad esempio dei panini e una ‘tapa’ di patatas bravas) per cenare successivamente al belevedere Turó de la Rovira, al quale giungerete salendo il carrer Mühlberg.

belvedere Turó de la Rovira

Dal Turó de la Rovira ammirete il panorama a 360 gradi sulla città, una vera meraviglia, tanto da diventare, negli ultimi anni, uno dei luoghi di Barcellona da vedere assolutamente.

Importante

Cercate di arrivare prima del tramonto, con un margine di almeno 45 minuti, che vi permetterà di vedere, nello stesso giorno, il panorama della città di giorno, durante il tramonto e infine di notte.

Dopo questa fantastica esperienza prendete il bus 24 (controllare gli orari), che vi lascerà nel centro di Barcellona. Da lì si potrete tornare in hotel o trascorrere le ultime ore in città nel bel mezzo della vita notturna, come ad esempio a Plaça Reial.

Scheda per il 4° giorno

Condizioni meteo: almeno nel pomeriggio si privilegia una giornata soleggiata per la passeggiata nel Parco Güell e poi la salita al belvedere Turò de la Rovira, dove non vi è un posto per potersi riparare dalla pioggia.
Giorno della settimana: indifferente, ma durante il fine settimana il punto di vista è piuttosto affollato quindi se possibile è preferibile andare a visitare questi luoghi dal Lunedi al Giovedi.

Trasporto e consigli per i 4 giorni

Opzione Parc Güell + Sagrada Familia + AerobusBCN + Autobus turistico

Nel caso in cui, durante i quattro giorni di permanenza in città, abbia voglia di visitare tanto il famoso Parco Güell che la celeberrima Sagrada Familia, ciò che fa per voi è la proposta offerta da Barcellona City Pass. Questo pacchetto include la visita a questi due luoghi emblematici del modernismo catalano, ma non solo, include infatti anche il viaggio in Aerobus dall’Aeroporto di Barcellona o di Girona che vi porterà fino al centro di Barcellona. Oltretutto, vi è offerto anche un codice con uno sconto del 20% da spendere al momento dell’acquisto di biglietti d’ingresso ad altri monumenti, musei e siti di interesse turistico e culturale.

comprar Online City Pass Barcellona

Online Citypass Barcellona

Acquistare

Trasporti e biglietti turistici

Dato il numero di volte che prenderete i i mezzi pubblici è altamente consigliato acquistare una carta sconto. Potrete scegliere tra Hola BCN! di 4 giorni (esclusivamente per il trasporto pubblico) o la Barcelona Card di 4 giorni (oltre al trasporto include l’entrata ad alcuni musei e sconti per luoghi turistici).
Prezzo Hola BCN! 4 giorni: 25,50€.
Prezzo Barcelona Card 4 giorni: 52,00€.
Costi delle guide turistiche: a seconda del numero di musei, monumenti e attrazioni che intenderete visitare, il costo delle visite e dei viaggi può variare in modo significativo.

Barcelona Bus Turístic

Barcelona Bus Turístic

Acquista

-10% online

Barcelona Turisme

Barcelona Card 4 giorni

Barcelona Card 4 giorni

Acquista

-5% online

Barcelona Turisme

Cosa vi raccomandiamo

  • Orari e eventi: informatevi di ogni luogo che avete intenzione di visitare, così come gli orari degli eventi locali e internazionali che si terranno nel mese in cui visterete Barcellona.
  • Cosa voglio visitare?: avere buona e chiara risposta a questa domanda faciliterà la scelta di quale biglietto è più adatto a voi, la Hola BCN! o Barcelona Card.
  • Godetevi ogni momento: in tre giorni avrete il tempo per visitare tutto e godere di ogni luogo che visiterete perché l’ambiente unico renderà il vostro viaggio piacevole.

Cose da evitare

  • Rimandare lo shopping all’ultimo minuto: con poche eccezioni, durante il vostro itinerario di 4 giorni a Barcellona non passerete due volte dallo stesso posto, perciò quando vedrete un regalo o souvenir, farete meglio ad acquistarlo subito o se vi piace in particolar modo qualcosa, non esitate ad acquistare ciò che volete perché l’ultimo giorno non avrete il tempo farlo.
  • I locali all’aperto della Rambla: in questi locali della parte inferiore de La Rambla non si mangia bene rispetto ai bar e ristoranti delle strade circostanti. Evitare questi locali e passeggiare per le strade interne alla ricerca di un posto migliore dove pranzare, bere o cenare. .
  • Disattenzione: sarà difficile stare sempre all’erta 100%, ma vi suggeriamo di provare e che essere ancora più cauti sulla metropolitana, sugli autobus e nei luoghi turistici molto affollati, come La Rambla o le code per accedere ai musei e ai monumenti.

Altre proposte

Favoritos
TripUniq IT

Newsletter irBarcelona


Seguici

Pinterest
BDTECHIE