Barcellona in due giorni
Favoritos

Due giorni sono pochi per esplorare Barcellona tranquillamente, ma se si segue il giusto percorso questi due giorni possono fruttare molto. Per questo abbiamo scelto di seguire alla lettera il detto catalano “Anar per feina”, tradotto letteralmente “andare a lavorare”, il cui significato è: non perdere tempo in distrazioni e affrettarsi per fare ciò che deve essere fatto. Per questo motivo abbiamo preparato un piano che vi permetterà di percorrere gran parte della città in un weekend, vedere e visitare i luoghi più famosi e importanti, e qualche altro meno noto ma altrettanto interessante. Tuttavia, ci rendiamo conto che ognuno di voi ha delle preferenze, così vi consigliamo di dare un’occhiata ai 20 luoghi fondamentali di Barcellona, e sulla base della nostra proposta, apportare voi le modifiche che riterrete più appropriate.

Giorno 1: Barri Gòtic, un po’ di spiaggia e la montagna di Montjuïc

In mattinata

Barri Gòtic
Nel caso sia estate, vorrete certo trascorrere un po’ di tempo in spiaggia. Sarà necessario un percorso programmato per la mattinata che sia abbastanza leggero per non intrattenervi troppo, in modo che possiate godere sia della spiaggia che delle altre attrazioni della città. L’obbiettivo sarà arrivare in spiaggia per le 12:00h – 12:30h.

La giornata inizia di buon mattino con una passeggiata lungo La Rambla di Barcellona, dal suo inizio, Plaça de Catalunya. In questo modo inizierete ad addentrarvi nel luogo più caotico e centrale di Barcellona, nel frattempo incontrerete alcune delle attrazioni più popolari della città, come il mercato della Boqueria, Plaça Reial o il Gran Teatre del Liceu. Vi suggeriamo di arrivare all’altezza del carrer Ferran e dirigervi fino al carrer Petritxol per fermarvi in una delle due famose cioccolaterie (Dulcinea e La Pallaresa) e dopo proseguire la vostra passeggiata.

Appunti

Se non avete intenzione di trascorrere un po’ di tempo in spiaggia, potete andare nella zona più tranquilla e rilassata del Barri Gòtic (quartiere gotico), che si trova a sinistra della Rambla.

tour Quartiere Gotico

Visita guidata al Quartiere Gotico

Per fare il tour in italiano

Contattaci

Luoghi di interesse del Barri Gòtico

  • La Cattedrale e il suo chiostro
  • Casa de l’Ardiaca
  • Plaça Sant Jaume, con il Municipio e il Palau de la Generalitat
  • Plaça de Sant Felip Neri
  • Plaça e chiesa del Pi
  • Plaça de Sant Josep Oriol
  • MUHBA (della plaça del Rei)


Una volta arrivati alla fine della Rambla, vicino alla statua di Cristoforo Colombo, vi troverete nella zona conosciuta come Port Vell (Porto Vecchio) chiamato così perché si tratta del porto più antico di Barcellona. Continuate a camminare verso il Moll de la Fusta (molo di legno) fino alla Barceloneta, l’antico quartiere dei pescatori. Potrete raggiungere la spiaggia attraverso il passeig Joan de Borbó anche se vi consigliamo di addentrarvi nel labirinto di strade e vicoli all’interno del quartiere che vi permetterà, anche se di sfuggita, di conoscere questo caratteristico quartiere. Dopo aver attraversato la Barceloneta arriverete in spiaggia, o meglio le spiagge, una distesa di mare e di sabbia che supera la vista, divisa in 4 diverse spiagge (platja de Sant Sebastià, platja de Sant Miquel, platja de la Barceloneta e platja del Somorrostro).

Dove pranzare?

paella Barcellona
Se è estate e volete andare in spiaggia, a seconda dell’orario, potrete scegliere se andare prima a pranzare e poi in spiaggia o viceversa. Se opterete per la seconda opzione è consigliabile andare prima a prenotare in uno dei ristoranti della zona. La maggior parte di questi specializzati nei piatti tipici quali paellas, fideuá e marisco. Alcuni di questi ristoranti sono dotati di tavoli all’aperto con vista sul mare come per esempio Platja Ca la Nuri o il Ristorante Salamanca. Se questi ristoranti sono pieni, si può scegliere di tornare nelle strade della Barceloneta perché il quartiere ha ottimi ristoranti (Can Solé, Marítim, La Mar Salada, Can Majo, Can Ros, El Xiringo de la Barceloneta o Cheriff). Anche se non esattamente a buon mercato, è vero che ci sono poche cose di meglio da gustare che una buona paella in riva al mare o in uno dei ristoranti della grande tradizione peschereccia della città.

Nel pomeriggio

Aeri del Port
Dopo il pranzo, e nel caso siate stati in spiaggia per una bella nuotata, dovrete proseguire l’itinerario, perché il fatto di trovarsi a Barcellona per soli due giorni vi dovrà spingere a sfruttare al massimo ogni momento. Nel caso abbiate fatto una nuotata al mare, vorrete fare una doccia e cambiarvi d’abito, andate dunque in hotel e poi ritornate in questa zona. Dirigetevi alla fermata della teleferica Aeri de Port che si trova nella platja de Sant Sebastià. È possibile trovare un po’ di coda e allora dovrete attendere un po’, la teleferica vi porterà fino alla montagna di Montjuïc, in particolare ai jardins de Miramar (giardini di Miramar).

A seconda dell’ora in cui arriverete in questo luogo, (se si fa un viaggio in inverno sarebbe opportuno arrivare prima delle 16.30, poiché alle 17.45 inizierà a far buio) potrete trascorrere il tempo ad esplorare la montagna di Montjuïc, Se volete scoprire uno degli angoli meno conosciuti, salite le scale che portano ai Giardini Mossèn Costa i Llobera, qui troverete un sacco di cactus di ogni genere. Successivamente potete continuare a salire, vi raccomandiamo di farlo a piedi invece che con la Funivia di Montjuïc, fino al mirador de l’Alcalde che ha una delle più belle viste su Port Vell, infine continuate a salire fino al Castello di Montjuïc dal quale godrete delle magnifiche viste panoramiche sulla città.

Mangiare e bere qualcosa

Caseta del Migdia
La montagna di Montjuïc offre diverse opzioni per mangiare prendere qualcosa da bere. Vi sono due locali all’aperto a ciascuna delle due estremità, accanto ai Giardini di Miramar e alla Caseta del Migdia (Casetta del Mezzogiorno), situata alla fine del Cami Del Mar (strada del mare) vicino al Mirador del Migdia (punto di vista del mezzogiorno). Se si vuole risparmiare qualche soldo è possibile acquistare bevande e qualcosa da mangiare per uno spuntino, prima di salire sulla teleferica Aeri del Port, e consumare il pasto in uno dei parchi e giardini del Montjuïc.

Se c’è ancora luce, vi suggeriamo di passare per il Camí del Mar e vi porterà alla Caseta del Migdia, e fino al suo belvedere che vi sorprenderà con la vista del grande porto mercantile di Barcellona. Infine tornate al Castello di Montjuïc, dove prenderete il bus (150) che vi lascerà alla Fontana Magica di Montjuïc. Si consiglia di controllare in precedenza gli orari degli spettacoli di luci e musica dalla fontana che, a seconda dei mesi l’anno, si svolgono ad un orario piuttosto che ad un altro.

In serata

Fontana Magica Montjuïc
Per cenare, dato il luogo in cui vi trovate, vi suggeriamo alcuni posti nelle vicinanze di Montjuïc, tenendo conto dell’ora in cui avete concluso l’itinerario e di quando siete abituati a cenare, potrete scegliere le opzioni che preferite.

Dove cenare

Terraza Martínez
Accanto alla Fontana di Montjuïc
Si tratta di una scelta eccellente e più economica rispetto alle altre, cenerete con un panino e una porzione di patatine, mentre guarderete lo spettacolo della Fontana di Montjuic, spettacolo che si ripete per parecchio tempo. Il problema potrà presentarsi quando si tratterà di trovare un posto dove acquistare da mangiare. Il modo più veloce è quello di andare sul vicino carrer Lleida, dove troverete numerosi bar che preparano panini da prendere e portar via.

Cenare sulle terrazze dei Giardini di Miramar
Se siete abituati a cenare intorno alle 18:00-19:00 questa è una buona opzione, quindi prima di andare a vedere lo spettacolo della fontana, tornate indietro ai giardini di Miramar, dove potrete cenare in una delle due terrazze, vi servirà anche per risposare un po’, mentre riempirete lo stomaco ammirando le splendide vedute della costa della città.

Cenare in centro
Dovete tenere conto dell’ora in cui siete abituati a cenare perché questa opzione può significare che si dover mangiare un po’ più tardi del solito, avvicinandosi all’ora in cui regolarmente cena la gente del posto (21:00-22:00). Per fare questo dovrete prendere la metropolitana a Plaça Espanya (linea verde e scendere a Liceu), dove vi consigliamo di addentrarvi per le strette vie del quartiere Gotico o del Raval (uno su ciascun lato della Rambla), e soprattutto evitate mangiare in uno dei ristoranti che si trovano sulla Rambla, poiché lì la qualità è inferiore rispetto alla maggior parte degli altri locali che si trovano nelle vie interne e circostanti.

Secondo il nostro parere, dopo il giorno che vi abbiamo programmato, sarete sicuramente molto stanchi, ma se avete ancora la forza per andare a prendere un drink lì vicino, potreste andare alla zona del Born – La Ribera.

Scheda per il primo giorno a Barcellona

Condizioni Meteo: una giornata soleggiata, si arriva fino al mare e se è estate, consigliamo, per quelli che lo desiderano, di andare in spiaggia. Trascorrere poi il pomeriggio visitando la montagna di Montjuïc, ma se la giornata è nuvolosa o piovosa non vi sarà comodo e anzi complicato trovare riparo dalla pioggia.
Giorno della settimana: indifferente.

Giorno 2: Il Modernismo di Gaudí, il quartiere di Sant Pere, Santa Caterina i la Ribera-Born.

In mattinata

Park Güell
Il secondo giorno inizia con una visita al Parc Guell, che può essere raggiunto con la metropolitana (fermate Lesseps o Vallcarca, entrambe linea 3). Per accedere alla zona monumentale del parco, dove si trovano gli elementi più importanti dell’opera di Antoni Gaudí, bisogna pagare, anche se la visita al resto del parco non è a pagamento. Alla fine della visita vi raccomandiamo di andare in fondo al carrer Larrard, dove troverete Gaudí Experiència, e, previo pagamento, potrete assistere alla proiezione in 4 dimensioni della fantastica storia della Barcellona di Antoni Gaudí, ideale per i più giovani e i piccoli, nel caso stiate viaggiando con dei bambini. Troverete anche negozi di souvenir relazionati all’opera di Gaudí e una esposizione multimediale che spiega l’opera del famoso architetto.

Visita guiadata Park Güell

Visita guidata Park Güell

Prenota

-5% online

Barcelona Turisme

Opzione visita Parc Güell + Sagrada Familia + AerobusBCN + Autobus turistico

Al momento di visitare il Parco Güell e la Sagrada Familia, comprare il pacchetto offerto dalla Barcellona City Pass può essere davvero una buona mossa, infatti questo include la visita ad entrambi questi luoghi ed inoltre il viaggio in autobus dall’Aeroporto di Barcellona o di Girona fino al centro di Barcellona (solamente il tragitto di andata). Inoltre, con la Barcelona City Pass avrete a disposizione uno sconto del 20% sull’acquisto di un’infinità di attrazioni, vi conviene utilizzare almeno una volta questo sconto per avere un ritorno economico.

comprar Online City Pass Barcellona

Online Citypass Barcellona

Acquistare

Al termine, se avete intenzione di dirigervi verso la Basilica de la Sagrada Familia, è consigliabile prendere la metro alla fermata Lesseps (linea 3), cambiare alla fermata Diagonal (linea 3 e 5) e scendere alla fermata Sagrada Familia (linea 5).

Appunti

Se avete voglia di un caffè potete prenderlo in uno dei numerosi bar della zona, ci sono moltissimi i bar tra il carrer Provença e l’Avinguda de Gaudí.

Visita Sagrada Familia

Biglietti Sagrada Familia

Acquista

Accesso prioritario e audioguida (opzionale)

Tiqets

Visita guidata Sagrada Familia

Biglietti visita guidata Sagrada Familia

Acquista

Fai la visita guidata e salta la fila

Barcelona Turisme

La visita alla Sagrada Familia vi porterà via più o meno tempo in relazione al tipo di vista che avete scelto di fare, ma se avete iniziato il giro della città molto presto, si può presumere che uscirete dalla Basilica verso le 12:00 o 12:30, o anche più tardi. Anche se a questo punto sarete affamati, vi consigliamo di attendere ancora un po’ per mangiare. Quindi prendete la metropolitana alla Sagrada Familia (linea 5) e scendete alla fermata Diagonal (linea 5).

Dove mangiare?

In questa zona vi è una grande varietà di ristoranti, troverete ristoranti di lusso come anche quelli economici per un pranzo veloce. Scendendo per il Passeig de Gràcia, incontrerete diversi ristoranti su entrambi lati della strada, l’offerta poi si amplia con il passatge de la Concepción dove si trovano tre o quattro ristoranti di un certo livello. Un’altra buona opzione è quella di andare sulla Rambla de Catalunya, via parallela del Passeig de Gràcia, dove si trovano moltissimi ristoranti per pranzare bene e ad un buon prezzo, molti di questi hanno i tavoli all’aperto.

Nel pomeriggio

Casa Batlló
Dopo pranzo recatevi alla Casa Milà, anch’essa opera di Antoni Gaudí. A questo punto, dato che da quando è iniziata la giornata avete visitato solo opere di Antoni Gaudí, pochi metri più giù si trova Casa Batlló, anche questa è opera del grande architetto modernista. Vi consigliamo di entrare e visitare, a scelta, l’interno di solo uno di questi due edifici, questo vi permetterà di avere più tempo per passeggiare tranquillamente per le strade e poter godere il fascino di Barcellona e delle facciate delle sue case. Il nostro è solo un consiglio, se avete optato per visitare entrambi gli edifici o nessuno dei due, noi siamo comunque d’accordo con la vostra decisione, non dimentichiamo che questo è il vostro viaggio e noi siamo qui solo per suggervi qualcosa sperando di esservi d’aiuto per godere in pieno il vostro viaggio.

Casa Lleó i Morera

Visita guidata Casa Lleó i Morera

Acquista

Barcelona Turisme

Ruta Barcelona por la tarde

Tour Barcellona di pomeriggio

Per il tour in italiano

Contattaci

Sebbene siate già al vostro secondo e ultimo giorno nella città, potreste comunque entrare al Palau Robert, lì troverete informazioni turistiche sulla città, come mappe della città e informazioni su tutto ciò che vi serve.

Altri luoghi di interesse sul Passeig de Gràcia

  • Casa Amatller
  • Casa Lleó i Morera
  • Cases Rocamora

Percorrendo pochi minuti a piedi potrete raggiungere Plaça de Catalunya, dove la presenza di piccioni è una costante in quanto i venditori ambulanti vendono, tra le altre cose, mangime per piccioni a chiunque voglia dar loro da mangiare, essendo questa una pratica piuttosto comune tra i turisti e le famiglie con bambini.

Dove è possibile rilassarsi e prendere qualcosa da bere e mangiare?

chocolateria Brescó
Certamente con una giornata così piena inizierete a sentire un po’ di stanchezza, sentirete certo il bisogno di risposare un po’. Per questo vi consigliamo dei posti dove fare una sosta e ordinare qualcosa da bere e da mangiare.

Chocolatería Brescó
Situata in un luogo eccezionalmente simbolico, ovvero il piano terra della Casa Calvet opera di Gaudí, questa potrà essere una buona scelta per riposarvi un po’, soprattutto nei giorni freschi e piovosi, mentre gustate una buona cioccolata calda o un caffè accompagnando il tutto con una vasta varietà di pasticcini.

Rambla del Raval
A pochi minuti a piedi da La Rambla, questo è uno dei meno conosciuti dai turisti, ad eccezione di quelli che hanno il loro alloggio nelle vicinanze. Questa è la Rambla del Raval, con vari bar con tavolini all’aperto su cui rilassarsi con un drink, questa opzione è ideale per la bella stagione estiva.

Sant Pere, Santa Caterina i la Ribera
Una scelta molto buona per prendere un drink e mangiare, in quanto questa è una via ricca di bar con tavolini all’aperto, ed è anche il luogo in cui trascorrere le ultime ore del giorno.

Dopo esservi rilassati al bar, vi consigliamo di fare un salto al quartiere di Sant Pere, Santa Caterina i la Ribera-Born. Sì, avete letto bene, crediamo che dopo un così ricco tour guidato, vi tocca anche un momento di libertà, passeggiando per le suggestive strade di questo antico quartiere storico, vi sarà possibile scoprire i suoi palazzi gotici, piccoli artigiani di moda e accessori e un’infinità di locali affascianti. Questa passeggiata libera non mancherà di stupirvi, incontrerete il Palau de la Música Catalana, percorrerete anche il carrer Montcada dove si trova il Museo Picasso, (assolutamente da non perdere per tutti gli appassionati del geniale pittore), che era una delle più importanti strade di Barcellona durante i secoli XV e XVI, entrate poi nella imponente Basilica de Santa Maria del Mar, e nel caso non si sia fatto ancora buio, passeggerete al Parc de la Ciutadella (Parco della Cittadella).

In serata

Bosc de les Fades
Siamo convinti che dopo aver visitato l’intera zona, avrete visto numerosi bar e ristoranti. L’offerta è molto ampia e nella stragrande maggioranza dei casi in questo quartiere si mangia molto bene, quindi lasciamo a voi la scelta del ristorante dove consumare l’ultimo pasto a Barcellona.

Potrete poi concludere la serata andando a prendere qualcosa al Bosc de les Fades (Foresta delle fate), si trova vicino al Monumento a Cristoforo Colombo, la bellissima decorazione tematica di questo locale sicuramente vi incanterà. Un’altra alternativa è quella di restare nel quartiere del Born, dove non avrete alcuna difficoltà a trovare un bel posto in cui ordinare da bere e da mangiare. Se avete voglia di un ambiente più festaiolo, recatevi alla platja del Somorrostro, proprio vicino alle due grandi torri (Mapfre e Hotel Arts), dove poter trascorrere la serata tra le discoteche e i locali che offrono musica sulla spiaggia.

Scheda per il secondo giorno a Barcellona

Condizioni Meteo: preferibile una giornata soleggiata, ma nel caso fosse nuvoloso o con pioggia, è preferibile scegliere questo percorso piuttosto che quello del primo giorno.
Giorno della settimana: indifferente.

Trasporto e consigli per i 2 giorni

Trasporti e biglietti turistici

Trasporti

Gran parte di questi due giorni trascorsi a Barcellona sono programmati per spostamenti a piedi, ma in alcuni casi è necessario spostarsi con i mezzi pubblici, se a questi si aggiungono gli spostamenti dall’hotel, il numero dei viaggi con i mezzi pubblici potrebbe essere ci circa 8 o, arrotondando 10. Se il vostro alloggio è ubicato vicino al centro, il biglietto più idoneo che vi consigliamo è il T-10 (10 viaggi, si può condividere), quando questi 10 viaggi saranno consumati, ne comprerete un altro e così via. Se siete in due, in totale alla fine acquisterete solo 2 biglietti T-10. La scelta della card Hola BCN! È consigliabile e conveniente solo se si effettuano più di 7 viaggi al giorno con i mezzi pubblici, questo può accadere se il vostro alloggio si trova fuori dal centro. Maggiori informazioni circa il trasposto pubblico.
Costi di trasporto: varia a seconda di viaggi che effettivamente farete, da circa 8,00 a € 10,00 a persona se il vostro hotel si trova in una zona centrale. Se alloggiate fuori dal centro sarà di circa 12,00 € o 14,00 € per persona.

Biglietti e card turistiche

Se seguite abbastanza fedelmente l’itinerario che vi abbiamo consigliato, il biglietto turistico Barcelona Card di 2 giorni non vi sarà conveniente. Potrà comunque succedere che vogliate fare delle variazioni al nostro itinerario, la migliore cosa che possiate fare e controllare i musei e gli sconti che questi offrono, e poi decidere alla fine cosa fare. Lo stesso vale per i biglietti turistici Arqueo Ticket e ArTicketBCN.
Costi delle Guide turistiche (non comprende i costi del cibo): 60€ – 100€ (purché seguite il loro itinerari, il prezzo varia a seconda che abbiate diritto o meno allo sconto sugli ingressi).

Barcelona Bus Turístic

Barcelona Bus Turístic

Acquista

-10% online

Barcelona Turisme

Cosa vi raccomandiamo

  • Provare le specialità della cucina locale: vi suggeriamo, oltre alla tipica paella, di provare altri piatti tipici come una qualunque delle famose tapas spagnole (patatas bravas, croquetas, albóndigas, etc.).
  • Non abbiate paura di perdervi: non dovete avere paura di perdervi per le vie di Barcellona, la nostra esperienza dice che perdendovi scoprirete gran parte delle meraviglie della città.
  • Non rimandare lo shopping per la Domenica o un giorno festivo: se i due giorni del vostro viaggio coincidono con un fine settimana, è bene che il sabato, mentre state passeggiando per la città, approfittiate anche per fare shopping poiché la domenica e nei giorni festivi la maggior parte dei negozi rimangono chiusi. Gli unici che rimangono aperti anche di domenica sono il centro commerciale del Maremàgnum, nel Port Vell, e alcuni negozi del barri Gòtic e del Born. I negozi di souvenir che si trovano in centro e vicino ai luoghi turistici rimangono aperti tutti i giorni della settimana.

Cosa evitare

  • I bar con tavolini all’aperto che si trovano sulla Rambla: ci spiace essere così schietti ma nei bar e nei ristoranti circostanti si mangia molto meglio.
  • Disattenzione: purtroppo i luoghi più turistici della città sono presi di mira dai borseggiatori che, approfittando di ogni disattenzione, rubano portafogli e portamonete.

Altre proposte

Favoritos
TripUniq IT

Newsletter irBarcelona


Seguici

Pinterest
BDTECHIE