Palazzo Güell
Favoritos

Della costruzione del Palazzo Güell, il cui nome originale è Palau Güell, si incaricò Antoni Gaudí, che allora era un giovane architetto della fine del XIX secolo il quale iniziava a emergere per le sue prime innovative opere. Fu sicuramente questo il motivo per cui Eusebi Güell i Bacigalupi, rinomato politico e industriale, si rivolse a quello che sarebbe diventato il massimo esponente del Modernismo Catalano.

In evidenza

Costruito tra il 1885 e il 1900, il palazzo si trova purtroppo in una strada così stretta che rende difficoltoso ammirarne la bellissima facciata. A Gaudí questo progetto servì per farsi un nome tra i più grandi architetti, opportunità di cui seppe approfittare al massimo. Grazie alle ingenti risorse economiche di Eusebi Güell, Antoni Gaudí non economizzò nell’uso dei materiali per la sua opera, come la pietra calcarea del Garraf, una delle più care dell’epoca e accessibile a pochi.

terrazza Palau Güell

Il Palazzo Güell si mostra come una metafora dell’ascesa trionfale di Eusebi Güell, essendo il palazzo caratterizzato da sobrietà nella parte bassa dell’edificio, in contrasto con i colori e maestosità della parte alta in cui si trovano 20 caminetti-sculture.


Adesso

Attualmente il Palazzo Güell, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1984, è di proprietà della Provincia di Barcellona che si occupa di mantenere nelle migliori condizioni possibili questa fantastica opera dell’architetto modernista. Per questo motivo sono state realizzate alcune opere di ristrutturazione durate 7 anni, grazie alle quali oggi il palazzo si rivela in tutto il suo splendore.

La visita

Il percorso della visita, che si effettua con l’ausilio di un’audioguida disponibile in in diverse lingue ha una durata approssimativa di un’ora. Si inizia dal piano terra, per poi proseguire scendendo giù fino alle scuderie nel seminterrato. Successivamente si visitano i diversi piani superiori del palazzo nei quali si possono visitare sia le camere private dei coniugi Güell e dei loro figli, che gli ambienti dedicati all’accoglienza degli ospiti. La visita si conclude salendo sul fantastico tetto del palazzo.

LINGUE DELL’AUDIOGUIDA

Catalano
Spagnolo
Inglese
Francese
Italiano
tedesco
Giapponese
Portoghese

Attico Palau Güell

Antica stalla
Situata nel seminterrato del palazzo, la stalla del palazzo è uno dei primi luoghi che si visitano. Scarsamente illuminata, si distingue per le fantastiche colonne fungiformi e per la rampa di accesso progettata da Gaudí.

Piano nobile
La grande sala centrale è una delle aree che attirano maggiormente l’attenzione. Durante la visita di questo piano si accede anche al cortile posteriore, da cui si può osservare parte della facciata interna del palazzo e dove spicca la colorata tribuna con persiane.

Camere private
Il percorso della visita permette di vistare le camere da letto della famiglia Güell, tanto quella dei coniugi come quelle dei loro figli. Vi si trovano ancora oggi alcuni dei mobili originali (come le antiche toelette da camera). L’elegante decorazione in ferro battuto è un ulteriore esempio dell’importanza data a ogni singolo dettaglio del palazzo.

Mostra
Nella mansarda si può visitare un’esposizione che mette in mostra l’ultimo restauro del palazzo che si è concluso nell’anno 2011, nonché i restauri precedenti che hanno sempre cercato di rispettare al massimo il progetto originale di Antoni Gaudí.

Tetto
Accedendo al tetto si può godere dei 20 bellissimi e colorati comignoli che, senza dubbio, sono l’emblema del palazzo, così come la guglia della cupola centrale. È anche possibile osservare meravigliosi panorami dove spiccano alcuni luoghi emblematici dello skyline di Barcellona.

Negozio di Souvenir
Prima di lasciare il palazzo, vi consigliamo di passare dal negozio che si trova al piano terra, dove, nonostante le sue piccole dimensioni, troverete un sacco di articoli da regalo e oggetti dal design ispirato a Gaudí, originali e di buona qualità.

VISITE GRATUITE

Inverno (novembre – marzo): ogni Domenica pomeriggio, dalle 17: 00h alle 20: 00h. (I biglietti sono distribuiti dalle 16: 45h alle 19: 00h, fino ad esaurimento).

Estate (aprile – ottobre): ogni domenica pomeriggio, dalle ore 17:00 alle ore 20:00h.

Sempre: i minori di 10 anni, i titolari della Tarjeta Rosa, disoccupati residenti in Catalogna, persone con disabilità uguale o superiore al 65%, disabili di 3 grado e con accompagnatore.

Giorni di porte aperte: 23 aprile (Sant Jordi), 18 maggio (giorno internazionale dei musei) e 24 settembre (La Mercè).
VISITE GUIDATE

Ogni Martedì alle 14:00, in inglese.

Ogni Sabato alle 18:00, in catalano.

* Le visite guidate sono organizzate senza alcun costo aggiuntivo al prezzo d’ingresso. Si realizzano anche visite per gruppi, per le quali è necessario prenotare con un anticipo superiore a 48 ore.

Galleria di foto

Mappa


Mappa più grande

Indirizzo

carrer (via) Nou de la Rambla 3, Barcellona.

Orari di apertura

Dal’1 aprile al 30 settembre: dalle 10:00 alle 20:00.

Dal’1 ottobre al 31 marzo: dalle 10:00 alle 17:30.

Chiuso: Tutti i lunedì non festivi, il 1 e il 6 di Gennaio, dal 7 al 13 di Gennaio (per manutenzione), e il 25 e 26 Dicembre.

Prezzo d’ingresso

Intero: 10,00€

Ridotto: 8,00€ per studenti di 18 anni o più, per i maggiori di 65 anni residenti in Unione Europea, beneficiari Ruta del Modernisme, titolari della Tarjeta Rosa, o della Xarxa de Biblioteques de la Diputació de Barcelona.

Mini: 5,00€ per giovani dai 10 ai 17 anni (inclusi), persone con disabilità minore al 65%, disabili di grado 1 o 2 che necessitano accompagnatore.

Gratis: Le informazioni si trovano qui sopra.

Come arrivare

Metro: Drassanes (linea 3).

Bus: linee 14, 59, 91, 120 e bus turistico.

A piedi: A pochi passi dalla rambla e dal monumento a Cristoforo Colombo si può raggiungere il palazzo facendo una breve passeggiata.

Luoghi di interesse nelle vicinanze

Monumento a Cristoforo Colombo
Port Vell
Centre d’Arts Santa Mònica
Plaça Real
Mercato della Boqueria

Favoritos
TripUniq IT

Newsletter irBarcelona


Seguici

Pinterest
BDTECHIE