Feste di Carnevale a Barcellona

Il Carnevale di Barcellona è una delle feste più allegre e divertenti del calendario festivo della città, esattamente come in tante altre città della Spagna e degli altri paesi del mondo in cui il Carnevale si festeggia. Sebbene il carnevale abbia aspetti comuni a tutti i luoghi in cui la festa è presente, esistono differenze e particolarità che rendono uniche le Festività del Carnevale di ogni nazione ed, in alcuni casi anche di ogni singola città. Nella maggior parte dei casi, come succede a Barcellona, il Carnevale inizia con il famoso Giovedì Grasso (in spagnolo Jueves Lardero, in catalano Dijous Llarder o Dijous Gras) e si conclude il Mercoledì delle Ceneri (in spagnolo Miércoles de Ceniza). Il Carnevale, che dura un’intera settimana, è la festività più lunga del calendario. A Barcellona, durante questi sette giorni di Carnevale, ed esattamente come vuole la tradizione, hanno luogo tantissime attività ed eventi, tra le quali non mancano las “rúas” o “cabalgatas” (sfilate in maschera e carri di carnevale), ed ancora feste e balli in maschera, travestimenti, degustazione di specialità gastronomiche tradizionali e, soprattutto, molta allegria e divertimento.

Ma… in quale data cade il Carnevale ogni anno?

Trattandosi di una festa che, indirettamente, è influenzata dal calendario lunare, le date in cui si svolge il carnevale variano ogni anno. Ad ogni modo, il Carnevale si svolge sempre all’interno di un lasso di tempo che va dall’inizio del mese di febbraio alla prima settimana di marzo. Per calcolare la data esatta in cui si svolge il carnevale basta conoscere la data d’inizio della settimana di Pasqua, (quest’ultima dipende direttamente dal calendario lunare), e retrocedere di 40 giorni che corrispondono al periodo della Quaresima (in spagnolo, Cuaresma), a questo punto bisogna sottrarre ancora sette giorni che sono proprio quelli dedicati al Carnevale.

Le date del Carnevale dei prossimi anni

Carnevale 2019: 28 febbraio – 6 marzo.

Carnevale 2020: 20 – 26 febbraio.

Carnevale 2021: 11 – 17 febbraio.

Carnevale 2022: 24 febbraio – 2 marzo.

Carnevale 2023: 16 – 22 febbraio.

Carnevale 2024: 8 – 14 febbraio.

Carnevale 2019: Date, eventi e programma

Come succede da vari anni, l’epicentro del Carnevale 2019 sarà la zona di El Born, ma anche altri punti del centro di Barcellona. Sebbene, e grazie a tutti i promotori ed organizzatori che lavorano nei vari quartieri della città, potremo goderci tantissime proposte carnevalesche in ogni quartiere coinvolto. Di seguito troverete informazioni dettagliate circa gli eventi più importanti presenti nel programma ufficiale del Carnevale di Barcellona, troverete anche le date, la descrizione ed il luogo in cui si svolgono gli eventi.


Edizione 2019: Date, programma ufficiale e altre info

Inizio: 28 febbraio.
Fine: 6 marzo.
Dove: vari punti sparsi in tutta Barcellona.
Prezzo: attività gratuite.
Programma 2019: dai uno sguardo al Sito Web Ufficiale (ancora da pubblicare).

L’Arrivo (“l’Arribo”)

L’arrivo (“La Llegada” in spagnolo, “L’Arribo” in catalano) è l’atto inaugurale delle feste di Carnevale e il momento in cui Re Carnevale (“El Rey del Carnaval” in spagnolo e “Rei Carnestoltes” in catalano) si presenta alla folla che lo aspetta trepidante. Si tratta del personaggio centrale della festa in tutta la Catalogna e la figura che rappresenta lo spirito dell’allegria e la sregolatezza di questi giorni. Aiutato dai suoi sette ambasciatori (uno per ogni antica Vila storica di Barcellona: Gràcia, Horta, Les Corts, Sant Andreu, Sant Martí e Sarrià), lo scopo di Re Carnevale non è altro che contagiare con il suo spirito carnevalesco tutta la popolazione e, per fare questo, quale momento migliore dell’Arrivo?!

Quando: Giovedì Grasso (28 febbraio 2019).
Dove: passeig del Born.
+info 2019: consultare il link del programma (lo trovi in alto).

Sfilate e carri di Carnevale

Il sabato pomeriggio è il giorno in cui abitualmente si svolgono le sfilate di Carnevale, chiamate “rúas de Carnaval”. Grazie all’iniziativa popolare, in alcuni quartieri di Barcellona, si organizzano coloratissime e festive sfilate a piedi e anche di carri. Ogni sfilata conta la presenza di uno dei sette ambasciatori del Re Carnevale, queste sono le figure incaricate di animare la festa affinché tutti i presenti partecipino e si divertano.

Quando: Sabato di Carnevale (2 marzo 2019).
Dove: Varie quartieri della città.
+info 2019: consultare il link del programma (lo trovi in alto).

Sfilata di Re Carnevale

Si tratta di uno dei momenti più importanti del Carnevale e, forse, quello con maggiore partecipazione. Durante la sfilata, presieduta da Re Carnevale, si procede alla lettura di una sorta di discorso satirico che menziona i fatti principali avvenuti durante gli ultimi anni.

Quando: Domenica di Carnevale (Purtroppo quest’anno il Comune non l’organizza).
Dove: passeig de Picasso e varie vie de El Born.
+info 2019: consultare il link del programma (lo trovi in alto).

Il Funerale (“L’Enterro”)

Dopo vari giorni di comportamento quanto meno censurabile che ha contagiato tutta la popolazione, il Re Carnevale è giudicato e condannato a morte, più precisamente Re Carnevale è condannato al rogo il giorno del Martedì Grasso (Martes de Carnaval in spagnolo). Dopo la morte del Re Carnevale, il Mercoledì delle Ceneri, si organizza l’atto finale del Carnevale di Barcellona: “Il Funerale” (“El Entierro in spagnolo, “l’Enterro” in catalano) conosciuto anche come “Entierro de la Sardina” (in italiano “Il Funerale della Sardina). L’evento consiste in una specie di corteo funebre con tinte giocose e satiriche che serve per dare l’ultimo saluto al Re Carnevale, inoltre segna l’inizio della Quaresima (Cuaresma, in spagnolo), il periodo di devozione religiosa che prepara i fedeli alla celebrazione della Pasqua. Abitualmente, in alcuni quartieri della città, varie associazioni o enti organizzano pranzi collettivi dove, ovviamente, non mancano le sardine, tipiche di questo giorno.

Quando: Mercoledì delle Ceneri (6 marzo 2019).
Dove: da confermare.
+info 2019: consultare il link del programma (lo trovi in alto).

Carnevale del Cruïlla

Il Festival Cruïlla (in italiano possiamo tradurlo come “Festival dell’incrocio” ed è un Festival musicale eclettico che si svolge in estate) quest’anno celebra per la seconda volta il “Carnaval del Cruïlla”. Ovviamente, trattandosi di una festa di carnevale, sarà un evento molto divertente e trasgressivo dove saranno presenti alcuni degli elementi tipici del carnevale: il Re Carnevale, una Charanga (formazione musicale a percussioni tipica della Spagna), una propria versione della Taronjada, (L’Aranciata in italiano), una specie di battaglia colorata a suon di palloni di differenti dimensioni e coriandoli rigorosamente di colore arancione, da questo il nome “aranciata”, ed un concorso che premierà le migliori maschere e travestimenti della festa. Ma non dimentichiamo che si tratta pur sempre del Cruïlla, il festival di musica che ogni anno si svolge nel mese di giugno a Barcellona, così, il carnevale da loro organizzato sarà accompagnato dalla migliore musica con vari artisti spagnoli e internazionali.

Date: venerdì 1 e sabato 2 marzo.
+info: cruillabarcelona.com.

Il Carnevale di Sitges

Nonostante l’importanza della città di Barcellona con tutte le numerose attività ed eventi legati al carnevale che rendono la proposta carnevalesca molto attraente per la popolazione ed i visitatori, forse il Carnevale di Sitges conta una fama anche maggiore rispetto a quello di Barcellona. Inoltre, gli eventi ufficiali, tra questi senza dubbio spicca la grande sfilata di Carnevale, coinvolgono molti bar e locali notturni che, infatti, organizzano feste e balli in maschera, o propongono attività in tema carnevalesco. Tutto questo rende Sitges un luogo ideale per godere l’atmosfera di festa e divertimento propria del Carnevale.

Eventi di spicco del Carnevale di Sitges

Els Encants de Carnaval
Giardini della “Sociedad Recreativa El Retiro”
Mercato delle pulci e dell’usato
Da confermare

Arrossada popolare
c/ (via) Àngel Vidal, 17-23
Degustazione di diversi tipi di riso
Da confermare

Presentazione della Regina del Carnevale
Teatro Casino Prado
Gratis
Da confermare

Festa in Maschera per Bambini
Palacio del Rei Moro
Laboratori di maschere e spettacoli
Da confermare

Arrivo di Re Carnevale
sfilata che interessa varie vie
Festa per accogliere Re Carnevale
Da confermare

Xatonades
vari luoghi
Pranzi e cene popolari e collettivi con piatti tipici
vari giorni

Corsa dei letti in maschera
Giardini “Casino Prado Suburense”
Pazza e divertente corsa di letti
Da confermare

Sfilata della Disbauxa (degli Eccessi)
varie vie del centro di Sitges
Sfilata di carri e maschere
Da confermare

Sfilata dello Sterminio
varie vie del centro di Sitges
La sfilata più pazza e divertente
Da confermare

Cena di chiusura della festa
Salone “Teatro Casino Prado Suburense”
Atto di chiusura del Carnevale
Mercoledì 6 Marzo

+info: sitges.cat/carnaval/.

Tradizioni più importanti del Carnevale

In ciascuno dei seguenti paragrafi parleremo delle tradizioni più importanti e rappresentative del Carnevale di Barcellona. Alcune, ovviamente, sono comuni ai festeggiamenti carnevaleschi di altre città della Catalogna e del resto della Spagna, come pure in tanti altri luoghi del mondo. Al contrario, per quanto riguarda le tradizioni gastronomiche, queste sono esclusive di Barcellona e/o della Catalogna.

Mascherarsi

Potersi mascherare è uno dei maggiori divertimenti che offre il Carnevale. Mascherarsi è un divertimento sia per i bambini che, di solito, per un giorno l’anno hanno si recano anche a scuola mascherati. È un momento di divertimento anche per gli adulti che, negli ultimi anni e sempre più spesso, si mascherano indossando i panni di personaggi pubblici e di finzione. Sebbene nel caso degli adulti è più frequente mascherarsi per partecipare ai balli ed alle feste in maschera, organizzate tra amici oppure nei locali e discoteche. Al contrario, è comune che i bambini vestano in maschera per tutto il periodo di Carnevale, così è facile vederli passeggiare per le vie di Barcellona mascherati da supereroi, indiani e cowboy, principesse e principi, dragoni e altri animali, personaggi dei cartoni animati, etc.

Negozi di maschere e travestimenti a Barcellona

Se state cercando maschere e travestimenti per questo Carnevale, vi consigliamo di visitare qualcuno dei seguenti negozi specializzati in maschere di Barcellona. In questi negozi potrete comprare e/o noleggiare qualunque tipo di travestimento, dai più comuni e popolari (infermiera/e, pirata, pagliaccio), fino alle maschere più originali e divertenti. È possibile anche acquistare le maschere online attraverso il portale Amazon, sebbene noi di irBarcelona vi consigliamo sempre di fare acquisti nei negozi di Barcellona. La scelta è vostra:)

Party Fiesta
Vari negozi
+info

La Bolsera
vari negozi
+info

El Relámpago
c/ (via) del Torrent de l’Olla, 130
+info

El Carnaval
vari negozi
+info

Menkes
Gran Via de les Corts Catalanes, 642
+info

Autucom Barcelona
vari negozi
+info

Servicio Estación
varias tiendas
+info

Arlequí Màscares
c/ (via) de la Princesa, 7
+info

Butifarra d’Ou (Salsiccia d’Uovo)

In Catalogna, il Giovedì Grasso è chiamato anche Dia de la Truita (in spagnolo Dia de la Tortilla), cioè Giorno della Tortilla o della Frittata, infatti, e soprattutto in passato, era abituale preparare piatti dove le uova erano gli ingredienti principali, tra questi piatti ovviamente la Tortilla è una delle specialità gastronomiche più frequenti. Tra tutti questi piatti, il più tradizionale e caratteristico è la Butifarra d’Ou (in italiano, Salsiccia d’Uovo). Alcune delle specialità gastronomiche, sebbene sia possibile trovarle tutto l’anno in alcune macellerie e negozi di alimentari, si consumano maggiormente proprio durante il Giovedì Grasso.

Dolci tipici di Carnevale: Frittelle e torta di ciccioli

A Barcellona e nel resto della Catalogna, i due dolci tradizionali più comuni e consumati duranti in periodo di Carnevale sono le Frittelle (Buñuelos o Bunyols) di vento o di crema e la Torta di Ciccioli (Coca de llardons).

Le Frittelle: (Bunyols): specialità elaborate con una pastella d’acqua, lievito e farina, a volte si aggiungono differenti ingredienti e successivamente si friggono con olio abbondante. Le frittelle tipiche di questi giorni sono quelle ripiene di crema e, soprattutto, le frittelle di vento anche dette “di Quaresima”, chiamate così perché le pasticcerie iniziano a proporle durante il Carnevale e restano presenti in pasticceria durante i mercoledì ed i venerdì del periodo della Quaresima (fino all’inizio della Pasqua).

Torta di Ciccioli (coca de llardons): i ciccioli (in catalano llardons, in spagnolo chicharrones) sono sono pezzi di grasso animale (il sapore è molto migliore di quello che possa sembrare) che, una volta fritti si induriscono ed acquisiscono un aspetto croccante. Gli altri ingredienti della torta sono: zucchero, farina, pinoli.

Eventi nelle discoteche

Non si tratta certo di un’antica tradizione però è impossibile negare che, ormai da molti anni a questa parte, i balli in maschera e le feste di Carnevale organizzate dai locali e discoteche, sia a Barcellona che in altre città della Spagna, sono diventate parte importante dei festeggiamenti del Carnevale. Queste feste di solito hanno una grandissima partecipazione di persone e rappresentano un’eccellente opzione per godersi il Carnevale non solamente di giorno ma, anche e soprattutto, durante tutta la notte.

Origine e motivi delle feste di Carnevale a Barcellona

Non si conosce il momento esatto in cui iniziò a svolgersi il Carnevale a Barcellona, una festa di origine pagana. Ciò che si conosce, grazie ad una legge del 1333 emanata dal Consiglio dei Cento (“Consell de Cent” in catalano, un’istituzione governativa cittadina formata da 100 cittadini di Barcellona), è una restrizione in cui si proibivano le maschere in certi luoghi e situazioni e, altresì, si proibiva a chiunque, il lancio di arance, una pratica molto comune a quel tempo (da cui ha origine la tradizionale “Taronjada”) durante i festeggiamenti del Carnevale.

All’epoca, la durata delle feste carnevalesche si protraeva per varie settimane, frequentemente si svolgevano moltissimi eventi che sfuggivano ai controlli delle autorità, per tal motivo le stesse autorità vedevano di cattivo occhio i festeggiamenti legati al Carnevale. Pertanto, pressappoco durante il XVI secolo, si iniziò a regolamentare i festeggiamenti del Carnevale, introducendo una serie di eventi fissi che formavano parte del programma ufficiale e che erano soggetti ai controlli diretti delle istituzioni. Questo momento può essere dunque considerato il momento in cui ha origine il Carnevale Moderno di Barcellona, il Carnevale così come si svolge ai nostri giorni in città. Durante il XIX secolo, grazie anche alla Rivoluzione Industriale e di conseguenza alla maggiore produzione ed alla varietà di tessuti, la tradizione di mascherarsi e travestirsi prese di nuovo piede, includendo anche travestimenti vistosi ed elaborati, permettendo inoltre a più persone quel piccolo piacere che rappresenta potersi mascherare durante la festa.

  • 278
    Shares