Giardino Botanico Storico di Barcellona

Il giardino botanico storico di Barcellona, ufficialmente chiamato in catalano Jardí Botànic Històric, è uno dei segreti meglio custoditi del parco di Montjuïc. Ciò è dovuto al fatto che si trova in due fori originati dall’estrazione della pietra dell’antica cava di pietra di Montjuïc, che insieme alla presenza di rami degli alberi fa mimetizzare il giardino e lo fa passare inosservato ai visitatori che passano di lì.

Breve storia

Nel 1930, in seguito all’Esposizione Internazionale di Barcellona, che ha lasciato in eredità diversi giardini che sono stati utilizzati per abbellire alcune zone del monte Montjuïc, il botanico e chimico Pius Font i Quer fu incaricato della creazione di un giardino botanico che abbellisse la montagna. Tuttavia il giardino fu inaugurato nel 1941 sotto la direzione di un altro botanico, Antoni de Bolòs, che si incaricò di introdurre nuove specie originarie di luoghi molto diversi tra loro come le Isole Baleari e i Pirenei. Anni dopo vennero aggiunte varietà di piante provenienti da altre zone più esotiche del pianeta, come l’America Centrale.

Sot de l'Estany

Nel 1986 e per quasi 20 anni il giardino rimase chiuso per problemi dovuti agli interventi urbanistici che vennero realizzati in occasione dei Giochi Olimpici del 1992, quando fu creato un nuovo giardino botanico, situato a circa 1 km di distanza, proprio dietro lo Stadio Olimpico. Infine nel 2003 e dopo importanti opere di rinnovamento, il giardino botanico storico di Barcellona fu riaperto al pubblico.

Luoghi d’interesse

Data la sua caratteristica posizione a due avvallamenti noti come Sot de la Masia e Sot de l’Estany, eredità dell’uso dello spazio come cava per diversi decenni, la temperatura nella parte inferiore dello storico giardino botanico storico è una media di 4° inferiore a quella che si registra al di fuori, cosa che favorisce la crescita di specie tipiche dei climi più freddi, molte di esse rare a Barcellona (Agave, Cycas, Ginkgo biloba, ecc) e anche alcune che si trovano solo qui.

fiori giardino botanico storico Barcellona

Trattandosi di una piccola oasi nella montagna di Montjuïc, il giardino è ideale per rilassarsi passeggiando attraverso gli stretti sentieri mentre si ammirano le diverse varietà di specie vegetali, sia piante che alberi, il cui nome è indicato nei pannelli informativi che si trovano accanto.

UNA BREVE PAUSA
Se volete prendervi una breve pausa prima di continuare il vostro viaggio alla scoperta del monte Montjuïc potete sdraiarvi sul prato accanto alla Masia Catalana a prendere il sole o, se fa caldo, addentrarvi nella parte più frondosa e piena di zone d’ombra dove è possibile sedersi in una delle panchine o vicino alla piccola cascata d’acqua.

Cascata
La piccola cascata si trova nel Sot de l’Estany (foro dello stagno) e sedersi accanto ad essa ad ascoltare il suono dell’acqua che scorre è uno dei più grandi piaceri che ci si può concedere nel giardino.


Masia Catalana
La tipica costruzione rurale catalana che deriva dalle antiche ville romane si trova nel Sot de La Masía (foro della Masía), e la sua costruzione è precedente al giardino. Durante l’Esposizione Internazionale aveva il fine di mostrare la vita rurale in Catalogna ai visitatori. Attualmente, l’Associazione Amici del Giardino Botanico vi svolge varie attività al suo interno e organizza iniziative volte a promuovere i benefici che può dare il buon uso delle piante per l’uomo.

Masia Catalana

Giardino sensoriale
Il piccolo giardino sensoriale, anch’esso nel Sot de La Masia, ospita alcune specie di piante che, in un modo o nell’altro, suscitano una reazione sensoriale, sia per il loro odore o addirittura al tatto, come il curioso caso di quella che è nota come la “mimosa pudica”, che reagisce a qualsiasi contatto chiudendo le sue foglie.

Orto
Accanto alla masía si trova un piccolo orto ecologico che viene utilizzato per preservare e promuovere la coltivazione di alcune delle varietà di ortaggi più tipici della Catalogna.

Lascia che un esperto pianifichi i tuoi giorni a Barcellona
Tripuniq Barcellona

Curiosità

Vi sveliamo una curiosità: gli alberi più alti di Barcellona si trovano nello giardino botanico storico, in particolare nella parte del Sot de l’Estany. Quindi non sorprende il fatto che in questa zona del giardino ci si possa godere l’ombra e una temperatura gradevole in estate! ;).

Galleria fotografica

Mappa e come arrivare?

Il giardino ha un unico accesso che si trova in Avinguda dels Muntanyans, in particolare vicino alle scale che portano alla Avinguda de l’Estadi, tra il Palau Sant Jordi e lo Stadio Olimpico.


Mappa più grande

Indirizzo

Avinguda dels Muntanyans (accanto alle scale dell’avinguda de l’Estadi), Barcellona.

Orario di visita

Novembre, dicembre e gennaio: dalle ore 10:00 alle ore 17:00.

Febbraio, marzo e ottobre: dalle ore 10:00 alle ore 18:00.

Aprile, maggio e settembre: dalle ore 10:00 alle ore 19:00.

Giugno, luglio e agosto: dalle ore 10:00 alle ore 20:00.

Chiuso: 1 gennaio e 25 dicembre..

Prezzo d’ingresso

Gratuito

Come arrivare

Metro: fermata Espanya (linee 1 e 3) e camminare per circa 15 o 20 minuti attraverso l’Avinguda Reina Maria Cristina, in direzione del Palazzo Nazionale di Montjuïc.

Autobus: linee 55, 125, 150 e autobus turistico.

Luoghi di interesse nelle vicinanze

MNAC
Stadio Olimpico Lluís Companys
Palau Sant Jordi
Fontana Magica di Montjuïc
Giardini di Joan Maragall

  • 48
    Shares
TripUniq IT