Museo Erotismo Barcellona

Concepito come museo informativo e allo stesso tempo curioso e divertente, il Museo dell’Erotismo di Barcellona, in catalano Museu de la Eròtica, ci mostra come si è evoluta l’erotica dall’inizio della civiltà fino ai giorni nostri attraverso diverse culture (greca, romana, orientale , ecc.) ed epoche. Situato di fronte al mercato della Boqueria sulla Rambla di Barcellona, la sua posizione centrale è un’attrazione per tutti i turisti che passano qui ogni giorno, anche se il museo è orientato sia al turista che al cittadino di Barcellona.

Collezione, sale e spazi del museo

Il museo è diviso in varie sale e spazi situati sullo uno stesso piano del palazzo in cui sono esposti circa 800 pezzi della collezione. Molti degli oggetti sono pezzi originali ma molti altri sono riproduzioni in modo da fornire una continuità storica e cronologica alla collezione la quale abbraccia l’erotica alle antiche civiltà fino ai giorni nostri.

sala erotica Antica Grecia

Antiche Civiltà
I primi pezzi di quest’area del museo corrispondono al Paleolitico Superiore. Ci sono anche riproduzioni e pezzi originali dell’Antico Egitto, Grecia e Roma.

Erotismo Orientale
Anche se in questa sezione si trovano pezzi risalenti alla stessa epoca di quelli presenti nella sala delle antiche civiltà, si può notare comunque un chiaro contrasto su come si viveva e si rappresentava la sessualità e l’erotismo tra Occidente e Oriente. I pezzi in mostra in questa sala sono della Cina e del Giappone.

Kama Sutra e Ananga Ranga
Le informazioni su due dei libri legati all’erotismo più conosciuti, il Kama Sutra e l’Ananga Ranga, entrambi di origine hindù, è completata dalla presenza di alcuni pezzi.

Culture del Mondo
In questa stanza è esposto un pot-pourri di oggetti (artigianato, figurine, disegni, ecc.) di origine diversa, utili per sapere come le diverse culture di tutto il mondo vivevano la sessualità.

Europa dei Secoli XIX e XX
Pezzi originali e riproduzioni di disegni, stampe, illustrazioni e fotografie di grandi artisti europei dei secoli XIX e XX possono essere considerati l’origine di come si sia arrivati a intendere oggi l’erotismo in Europa.

Videocollezione erotica de Re Alfonso XIII
Una delle curiosità più particolari del museo si trova in una piccola stanza dove viene proiettata una videocollezione erotica commissionata dal re Alfonso XIII le cui scene sono state girate nel vicino quartiere del Raval.

Tradizione fallica
Innumerevoli le culture che provavano un’autentica devozione per il fallo poiché è sempre stato considerato simbolo di fertilità, virilità e potenza. In questo spazio del museo vengono esposti diversi pezzi che illustrano varie fonti di informazione sull’origine di questa tradizione.

Stile Pin-Up
Uno dei grandi stili artistici legati all’erotismo è lo stile Pin-Up, nato nella metà del XX secolo negli Stati Uniti con la rappresentazione di ragazze provocanti.

Grandi geni della pittura
Parte dell’opera dei grandi maestri della pittura ha un rapporto diretto con l’erotismo. Per conoscerla in prima persona il museo espone diverse riproduzioni di alcuni grandi classici (Velázquez, Rubens, Klimt o Goya).

Record sessuali
Verso la fine del percorso nel museo troverete quella che è sicuramente la stanza più divertente del museo poiché qui vengono descritti alcuni dei record relativi all’erotismo più curiosi e divertenti.

Omo Art
L’arte omosessuale ha anch’essa il suo posto in questo museo ed esattamente in una piccola stanza dove ci sono alcune opere d’arte, sia originali che riproduzioni dell’arte denominata Homo Art.

Feticismo e sadomasochismo
Una delle pratiche sessuali più selvagge non poteva non avere una propria stanza nel museo.

Il Giardino erotico
Si tratta di un piccolo spazio all’aperto dove sono esposte diverse immagini relative a immagini erotiche che la natura ci offre. Inoltre, il giardino erotico, è anche il luogo scelto per ospitare alcune delle attività del museo.

feticismo nel museo

Biglietti e Visita

È possibile visitare il Museo dell’Erotismo di Barcellona per conto proprio, con un’audioguida o anche attraverso visite guidate.

acquista biglietti Museo Erotismo

Biglietti Museo Erotismo Barcellona

Acquista

-5% online

Barcelona Turisme

I biglietti per visitare il museo possono essere acquistati presso biglietteria del museo oppure su Internet con uno sconto del 5 % sul prezzo intero del biglietto.

VISITA IN GRUPPO

Per le visite semplici di gruppo si raccomanda di prenotare in anticipo e, se volete prenotare una visita guidata di gruppo, è meglio prenotare diverse settimane prima.

Per conto proprio
Potrete visitare il museo per conto vostro e facilmente grazie ai diversi pannelli informativi presenti in ogni sala e per ogni pezzo esposto.

Con audioguida
Grazie alle audioguide disponibili in 7 lingue diverse (inglese, spagnolo, francese, italiano, tedesco, russo e catalano) si possono approfondire le informazioni sugli oggetti esposti e le sale presenti sui pannelli informativi

Visita guidata
Ogni giorno il museo realizza visite guidate incluse nel prezzo del biglietto. Le visite di solito vengono svolte da personaggi noti legati all’erotismo come Marilyn Monroe. Vengono inoltre organizzate visite di gruppo in lingue diverse ma sempre su prenotazione e contattando direttamente il museo.

ATTIVITÀ

Oltre alle visite guidate giornaliere, il Museo dell’Erotismo organizza altre attività, la maggior parte di esse note come il Giardino Erotico, dove vengono organizzati da concerti a lezioni di ballo. Vengono inoltre realizzate attività per momenti specifici dell’anno come per esempio Halloween.

Galleria di foto

Mappa


Mappa più grande

Indirizzo

La Rambla 96, Barcellona.

Orari di visita

Tutti i giorni dalle 10:00 alle 00:00.

24 dicembre: 10:00 alle 17:00.

1 gennaio: dalle 12:00 alle 00.00.

Chiuso: 25 dicembre.

Visiga guidata: tutti i giorni alle 16:30.

Prezzo d’ingresso

General: 9,00€.

Visita guidata: inclusa nel biglietto di ingresso.

Ridotto: 8,00 € per studenti, pensionati, persona disabile e accompagnatore e possessori del Carnet Jove.

Gruppi (+ di 10 persone): 7,00 €.

Altri sconti: Barcelona Card (22%), Barcellona City Tour e Bus Turístic (11%).

Gratuito: bambini fino a 8 anni.

Visita guidata: su prenotazione (in diverse lingue).

Come arrivare

Metro: Jaume I (linea 4).

Bus: linee 41, 42, 55, 59, 91, H16, V13 e bus turistico.

A piedi: situato sulla Rambla di Barcellona, il museo è facilmente raggiungibile a piedi da qualsiasi punto nel centro della città.

Luoghi d’interesse nelle vicinanze

La Boqueria
Palau de la Virreina
Jamón Experience
Santa María del Pi
Carrer Petritxol

  • 48
    Shares
TripUniq IT