Casa Calvet

Come è il caso di altre opere di Antoni Gaudí e nonostante la sua vicinanza alla Casa Batlló e La Pedrera, la Casa Calvet rimane quasi inosservata agli occhi dei visitatori e dei cittadini di Barcellona, probabilmente per colpa del fatto che essendo un edificio di proprietà privata non è visitabile e la sua facciata, pur essendo un’autentica meraviglia, non ha la spettacolarità dei più famosi edifici dell’architetto.

In evidenza

La Casa Calvet è costituita da un piano interrato, quattro piani e il tetto e prende il nome dall’imprenditore tessile che ne commissionò la costruzione: Pere Màrtir Calvet. Fu eretta nel 1899 e fu il primo a ottenere, appena un anno dopo, il premio per il miglior edificio artistico della città, assegnato dal Comune di Barcellona. Pur avendo diversi elementi modernisti, molto chiari per esempio nel design dei balconi o nella parte superiore della facciata, dove si possono osservare tre sporgenze invertite con forme curvilinee, Gaudí si basò sullo stile barocco per il resto della facciata e per questo motivo è considerata un’opera di transizione.

facciata Casa Calvet

Visita

Di proprietà privata, purtroppo la Casa Calvet non è visitabile anche se al piano terra, dove si trovavano gli uffici dell’attività tessile di Calvet, attualmente si trova una cioccolateria, Chocolates Brescó, e il famoso ristorante Casa Calvet che prende il nome dal palazzo e che, se ve la sentite di sedervi a mangiare, potrete godervi l’interno dell’opera di Gaudí con le colonne salomoniche in granito, archi con rilievi e il tetto nel tipico stile catalano del tempo.


Se invece non volete mangiare al Ristorante Casa Calvet vi rimarrà sempre in mente l’immagine della magnifica facciata, piena di dettagli dell’opera di Antoni Gaudí e dei maestri a cui si ispirò durante la costruzione del palazzo, come Lluís Badia di cui si può notare la mano nella lavorazione del ferro battuto.

PER TUTTI GLI AMANTI DELL’OPERA DI GAUDÍ
Questo edificio è sicuramente un must per tutti gli amanti dell’opera di Gaudí e dell’architettura e vi raccomandiamo di recarvi qui la prossima volta che passate per il vicino e affollato Passeig de Gràcia.

Potete anche entrare nella cioccolateria e osservare la volta originale, opera di Gaudí. Altri dettagli degni di nota della Casa Calvet sono i rilievi a forma di fungo, che indicano chiaramente quanto la natura abbia ispirato l’architetto nei suoi progetti, tre busti rappresentativi di diversi santi San Pietro Martire, San Ginés histrión e San Ginés notario) a coronamento della facciata, l’iscrizione “Anno 1899” , tra due globi in cima al palazzo e la’ C ‘in onore di Pere Màrtir Calvet incisa su una grande sporgenza.

Galleria di foto

Mappa


Mappa più grande

Indirizzo

c/ (via) Casp 48, Barcelona.

Orari di apertura

L’unico modo per visitare l’interno è entrare nella cioccolateria o consumare un pasto al ristorante.

Come arrivare

Metro: Urquinaona (linee 1 e 4).

Autobus: linee 7, 19, 22, 24, 39, 40, 41, 42, 50, 54, 55, H12, H16 e V15.

A piedi: a 10 o 15 minuti a piedi dalla Plaza Catalunya, è possibile raggiungere la casa con una passeggiata se vi trovate in centro.

Luoghi di interesse nelle vicinanze

Palau de la Música Catalana
Plaça de Catalunya
Arco del Trionfo Barcellona
Casa Amatller
Casa Batlló